YOUTUBE BLOCCATO PER UN MESE: “INSULTA IL PROFETA MAOMETTO”

EGITTO.

“YouTube contiene video che insultano il Profeta Maometto”. Con questa motivazione l’Alta Corte amministrativa del Cairo ha stabilito l’oscuramento della popolarissima piattaforma di video online di proprietà di Google. La sentenza è arrivata al termine di un lungo processo iniziato nel 2012, in seguito alle proteste del mondo islamico contro il film L’innocenza dei musulmani.
La pellicola, girata in California da un cristiano-copto di origini egiziane, aveva scatenato la furia degli islamici. Le manifestazioni violente che sono seguite alla diffusione del trailer provocarono all’epoca trenta morti. I disordini scoppiati in Libia in relazione al film portarono all’assalto del Consolato americano di Bengasi, in cui venne ucciso l’ambasciatore statunitense Christopher Stevens e tre funzionari statunitensi. Era l’11 settembre del 2012.
La stessa ondata di proteste in Egitto portò alla richiesta iniziale di blocco del social, depositata dall’avvocato Mohamed Hamed Salem al tribunale del Cairo nel 2012. L’anno successivo i giudici avevano ordinato il blocco della piattaforma di video, ma contro la sentenza era stato presentato un ricorso.
LEGGI TUTTO L’ARTICOLO

Le proteste contro L’innocenza dei musulmani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...