L’UOMO CHE PAGA LE MULTE ALLE DONNE CON IL VELO INTEGRALE

FRANCIA.

Ciuffo brizzolato e sorriso guascone, laurea in Storia e filosofia alla Sorbona, 46 anni e una moglie tutta velata, Rachid si presenta come immobiliarista milionario franco-algerino e naturalmente fedele dell’Islam. Pare che lo chiamino «Zorro del velo», non disdegna una certa pubblicità (è stato invano candidato prima alla presidenza francese, poi a quella algerina). «Zorro» avrebbe già saldato — dice sempre lui — ammende legate ai veli per decine di migliaia di euro, ed è pronto a farlo ancora per una donna di 28 anni appena multata in Danimarca. Anzi, per la prima «vittima» della legge anti-burqa entrata in vigore a Copenaghen e dintorni proprio il primo agosto.
Lei girava in un sobborgo con il niqab, il velo nero che lascia scoperti solo gli occhi, anzi una sottilissima lama di occhi. La polizia l’ha fotografata prima per strada, e poi in un centro commerciale dove la donna si è fra l’altro accapigliata in un ascensore con un’altra cliente, abbigliata all’occidentale. Risultato: denuncia per disturbo della quiete pubblica e multa di 1.000 corone danesi, circa 134 euro. Se la donna multata non pagherà, finirà in tribunale ma senza minacce di carcere. E alla quinta volta che sarà trovata in strada con il niqab, dovrà sborsare 10mila corone, circa 1.340 euro.
Questa prima volta, però, promette di risolvere tutto il generoso Rachid, che in un’inchiesta del giornale algerino Algerie part viene definito uomo dalla «fortuna misteriosa», con qualche guaio fiscale nel cassetto. Avrebbe iniziato a guadagnare con un paio di startup, giovani imprese lanciate sul web, poi sarebbe passato ai progetti immobiliari, E fra una cosa e l’altra, si è affacciato al mondo della politica. Senza mai però dimenticare la sua fede originaria, e ora sta cercando di provarlo con la sua lotta contro le leggi «anti-velo».

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO

Ha già speso 315.000 euro

Boris Johnson: “Le donn e con il burqa somigliano a cassette delle lettere o a rapinatori”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...