WHATSAPP COMBATTE LE FAKE NEWS CON IL TEATRO DI STRADA

INDIA.

Da aprile a luglio 2018, 18 persone sono morte a causa di una notizia falsa su WhatsApp.
La diffusione di fake news sul servizio di messaggistica ha scatenato violenze di massa nei confronti di soggetti accusati di pedofilia o rapimenti di bambini. Chiamata in causa, la piattaforma ha annunciato provvedimenti per limitare la diffusione di questo fenomeno. Infatti, è stata limitata la possibilità di inoltrare messaggi. Ogni utente potrà inoltrare il contenuto fino a un massimo di cinque volte. Ovviamente, tutto questo non impedisce la diffusione delle leggende metropolitane.
Allo stesso tempo però, WhatsApp sta lavorando sull’educazione e sulla formazione degli utenti. Oltre alla pubblicazione di contenuti informativi e alla formazione delle forze di polizia, la compagnia ha deciso di utilizzare il teatro di strada, con performance e giochi di ruolo per aiutare le persone a comprendere gli effetti di una notizia falsa.
Un camioncino verde, con il logo dell’applicazione, gira il Paese (soprattutto nelle zone rurali) e alcuni attori mettono in scena uno spettacolo particolare. Una performance per raccontare come la disinformazione può scatenare la violenza contro persone innocenti. Allo stesso tempo, gli attori cercano anche di insegnare al pubblico come riconoscere un messaggio inoltrato e più in generale come usare WhatsApp in maniera responsabile. «Ho imparato a lasciare un gruppo creato da estranei, ma anche a identificare un messaggio inoltrato e a non inviarlo senza verificarne l’accuratezza», ha raccontato a Reuters Singh Rathore, un insegnante di 35 anni che ha assistito a uno degli spettacoli.
La campagna però, ha anche ragioni commerciali. Come riporta Venture Beat, il progetto è stato realizzato in collaborazione con Reliance Jio, una compagnia indiana di telecomunicazioni. Infatti, durante lo spettacolo, vengono condivise anche le istruzioni su come installare WhatsApp su Jio Phone, un telefono a basso costo dedicato alle fasce più povere della popolazione.

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...